Numero verde Postepay: come contattare un operatore

Tra le carte prepagate Postepay è una delle più utilizzate perché è pratica ed economica. Anche la sicurezza è un requisito che rende questo strumento assai affidabile soprattutto per gli acquisti online: in caso di problemi o disservizi  il servizio assistenza clienti è sempre attivo tramite un numero verde con operatore.



Numero verde Postepay

Le carte prepagate Postepay attualmente attive in Italia sono circa dieci milioni: per questo motivo la loro gestione non è sempre agevole. Ogni cliente di Poste Italiane in possesso di una carta prepagata Postepay può chiamare il numero verde a loro riservato sia per motivi riguardanti l’assistenza che per informazioni sulla carta prepagata in generale.

Numero verde Postepay

800.003.322

Il numero verde con operatore è attivo dal Lunedì al Sabato, con orario prolungato dalle 8.00 alle 20.00.

Naturalmente essendo un prodotto di Poste Italiane è possibile contattare anche il call center 803.160, numero gratuito per telefonate da rete fissa, per coloro che chiamano da un dispositivo cellulare il numero è 199.100.160, il costo della chiamata dipende dalle tariffe dei singoli operatori telefonici.

Assistenza Postepay sul sito

Oltre al numero verde, che permette di contattare Postepay per ricevere assistenza tecnica e informazioni varie, un altro strumento messo a disposizione dei clienti Postepay è il sito ufficiale postepay.poste.it.

Postepay sito web

Cliccando sull’apposita sezione “Contatti” sulla home-page compare un modulo richiesta informazioni che va compilato in ogni sua parte, compresa quella che riguarda le motivazioni per le quali si richiede assistenza.

Sempre sul sito è utile consultare la parte relativa alle FAQ (domande frequenti), soprattutto per conoscere meglio Postepay ed il suo funzionamento. Nell’area riservata ai clienti, presente sul portale ufficiale, è anche possibile controllare periodicamente lo stato della carta prepagata (il flusso di entrate e uscite, le transazioni effettuate nell’arco temporale di riferimento, il saldo attuale) ed effettuare una ricarica quando occorre.



Assistenza tramite App Postepay

Per venire incontro anche alle esigenze dei clienti Poste Italiane più moderni e amanti della tecnologia, Postepay propone anche un’applicazione da utilizzare su dispositivi Android e su iPhone. Dopo aver scaricato l’applicazione si possono compiere diverse operazioni in modo facile e soprattutto veloce, come pagare i bollettini, effettuare acquisti, fare ricariche telefoniche o Postepay e tenere d’occhio le ultime transazioni effettuate.

Il servizio clienti Postepay da assistenza anche su Facebook

Servizio clienti Postepay su Facebook

Anche Facebook è un canale usato per dare assistenza ai propri clienti, sia per Postepay che Postepay Evolution, la rivoluzionaria carta di pagamento con IBAN completamente ricaricabile, sulla Postebay Evolution può essere accreditato addirittura la pensione e lo stipendio ed ha dei costi di gestione estremamente bassi.

Ritornando all’assistenza sui social, la pagina Facebook da consultare è facebook.com/Postepay e si può accedere sia da pc che da cellulare. facile utilizzo, si clicca su Invia un messaggio e si scrive nella chat il problema, il tempo di attesa varia in base alle richieste che gli operatori hanno in quel determinato momento.

Come ricaricare Postepay

Per effettuare una ricarica Postepay si possono scegliere modalità diverse, il costo è comunque piuttosto esiguo (questo è un altro punto di forza di questa carta prepagata rispetto ad altre). Non essendo collegata ad un conto corrente, Postepay consente di compiere transazioni online in modo del tutto sicuro.

Una volta caricato il denaro sulla Postepay, da sito possiamo effettuare ricariche telefoniche per tutti gli operatori, Tim, Wind, Vodafone e naturalmente Poste Mobile, non abbiamo verificato se si riesce ad effettuare una ricarica su Sim Iliad.



Puoi scegliere di ricaricare Postepay in un ufficio postale (tramite denaro contanti, oppure con altra Postepay o con Carta Postamat Mastro, al costo di un euro); oppure in uno dei tanti sportelli ATM di Poste italiane sparsi ovunque (in questo modo si evitano le lunghe file che spesso si trovano negli uffici postali)

La ricarica può essere fatta direttamente da casa propria (richiedendo la visita di un addetto abilitato al numero 803.160), presso le ricevitorie Sisal (sono tante e diffuse in tutto il territorio nazionale, il costo di ricarica è di 2 euro), online (da qualsiasi punto di accesso ad Internet, solo però se si possiede un conto Banco Posta oppure un’altra carta Postepay); tramite app Postepay (da scaricare direttamente su smartphone o tablet); presso tabaccherie convenzionate con Banca ITB; tramite carta prepagata Paypal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *