Pay tv illegali: Sky e DAZN denunciano i gestori telefonici

Le pay tv vogliono combattere la pirateria e portano in tribunale i gestori telefonici perché accusati di favorire la diffusione dello streaming illegale.



Sky e DAZN denunciano i gestori telefonici

Sky e DAZN questa volta sembrano fare veramente sul serio nei confronti di TimVodafone, Fastweb e delle altre società di telecomunicazioni. Il motivo? Semplice: le pay tv accusano i gestori telefonici di favorire la diffusione dello streaming illegale e di non fare nulla per limitarne la crescita. Secondo quanto affermato dal quotidiano cartaceo Repubblica, nell’ultimo anno più di 2 milioni di clienti sembrano aver scelto le pay tv “pezzotto” per seguire lo sport, perché sicuramente più economiche di quelle satellitari “ufficiali”. Proprio a causa di questo sistema “illegale”, Mediaset Premium ha perso più di un milione e mezzo di clienti rispetto all’anno scorso.

Pay tv illegali

DAZN e Sky intraprendono le vie legali

Le pay tv sembrano decise a portare i gestori telefonici in tribunale con l’accusa di connivenza, incolpati di non voler contrastare la pirateria visto che gli abbonamenti illegali si poggiano proprio sulla connessione ADSL o sulla Fibra.

 

Segui tutte le news su Numeri di assistenza

Seguici su Facebook

 

Articolo di Flavia Contana

Avatar
Flavia scrive di lavoro ed economia, appassionata di sport, collabora attivamente con la redazione di numeridiassistenza da diverso tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *